lunedì 24 giugno 2013

Bulma - Il copertone

Immaginate una lunga spiaggia. L'acqua lambisce placidamente il bagnasciuga. All'orizzonte il sole pomeridiano si sta immergendo lentamente in mare. Ora immaginatevi a passeggiare sulla riva. Immaginate l'odore di salsedine che vi ristora i bronchi. Immaginate la piacevole brezza marina solleticarvi la pelle arsa dal sale. Immaginate di inciampare su un copertone.
Un copertone?
Sì. Un copertone. Tipo di una Panda. Che diavolo ci fa un copertone lì in mezzo? Che rabbia! Che sfregio! Un momento di così idilliaca pace distrutto per sempre! CHE INUTILE COPERTONE!
Ecco. In sto periodo sono quel copertone. Sto mezzo che galleggio e mezzo no, trascinato giusto un po' avanti e indietro dalla marea e totalmente inerme. Cioè, avrei un' utilità. Magari messo su una Panda potrei anche essere un buon copertone ma, ora come ora, sono un pezzo di gomma su una spiaggia.
Non so se la metafora sia azzeccata ma la questione è che ultimamente non produco niente. Disegno molto lentamente, quasi non studio, quasi non leggo. Cioè non riesco ad adempiere a manco uno dei miei doveri. Sarà il cambio di pressione, il caldo, il sentire i miei amici che fanno vacanza... ma sto a rincoglionì e non riesco a concentrarmi su niente. Sono talmente inutilizzabile che non riesco manco a dormire o a rilassarmi totalmente visto che ho i sensi di colpa che mi rosicchiano la nuca!
Qualcuno ha idee per una cura di rapido effetto? Io sto iniziando a riflettere sull'eventualità di imbottirmi di integratori vitaminici ma non so quanto possano essere d'aiuto. HEEELP!

Quindi oggi niente disegno? Non potrei mai. Seppur oggi abbia disegnato a Roddi alla serie di eventi organizzati da Buone Visioni (ho parlato del ciclo di iniziative lo scorso post) non ho qui la macchina con le foto dentro. Dovrete aspettare almeno la prossima settimana per vedere il nostro capolavoro ispirato al film "No man's land". In compenso ho rintracciato uno dei miei vecchi lavori: un disegno che ho fatto la scorsa estate riguardante quel gran bel personaggio che è Bulma (quella di Dragon Ball, non Dragon Ball Z).


Non dico che non mi piaccia lo Z... ma il primo, vero Dragon Ball è un piccolo grande capolavoro e il personaggio di Bulma mi è sempre parso molto interessante e ricco di spunti. Anche se non si capisce bene, dietro al suo braccio sinistro si vedono il Genio delle Tartarughe di Mare e la sua fida tartaruga intenti ad osservare la mitica meccanica dai capelli lilla.

Bene bene, anche questo post è chiuso e io filo dritto a dormire: domani spero di essere un po' meno copertone e un po' più studente. Stateme bbene ragazzi!

lunedì 17 giugno 2013

Vignetta "Goodbye Lenin" / Man of Steel - Paesini interessanti!

Già solo nello scorso post vi raccontavo quanto trovavo interessanti le iniziative dei piccoli paesini. Bene, sta sera sono giusto andato a una bell'evento in quel di Roddi. Al pomeriggio hanno tenuto una conferenza sui fumetti Laura (Ghigo lo Sfigo) Stroppi, Giorgio (Cattivik) Sommacal, Silvio (Lilli e il Vagabondo 2) Arlenghi e Augusto (Strisce Bavose) Rasori, raccontando delle loro esperienze nell'ambito e dei loro progetti. Intanto i miei studentelli del Corso di Fumetto Base di Roddi hanno esposto le loro strisce a tema "cinema" riscuotendo un gran successo. Dopo una cena a cheesburger (ciao dieta, stammi bene e fatti risentire ogni tanto!) cinema all'aperto! Eh già! L'associazione Buone Visioni ha organizzato la proiezione del (bellissimo) film "Goodbye Lenin" e io e il mio collega fraterno Umberto Giordano abbiamo disegnato una vignetta inerente al film proprio durante la proiezione! Ve la presento (tranquilli, no spoiler!).


Da adesso per le prossime 4 domeniche io e Umby dovremmo essere al castello di Roddi a fare questo mestiere... ma forse salterò qualche appuntamento per studiare (dai che sono bravo!). Tra una cosa e l'altra ho pure fatto un piccolo disegno in onore del film Man of Steel e del suo fighissimo protagonista (che lovvo tanto di bene).


Il disegno è realizzato a pantoni e indelebili. Il popolo di internet ha decretato che Man of Steel sia un film terribile... ma io non ci credo. Dovrò prima guardarlo. Inoltre Superman mi piace davvero troppo e probabilmente spegnerò il mio senso critico e mi godrò il film. Chissà.
Se la prossima settimana sarò di nuovo a Roddi vi aspetterà sul prossimo post la nuova vignetta, questa volta su "No Man's Land" (21:30 castello di Roddi!).
Filo subito a dormire a leggermi i miei ultimi fumetti! Buona notte raga! Stateme bbene!

lunedì 10 giugno 2013

Piovra T-Shirt\ Aquila T-Shirt - Le piccole grandi fiere del fumetto

Oggi sono stato a disegnare a Peveragno Comics... e mi sono divertito tanto.
Quando l'ho detto a un paio di miei amici si sono messi a ridere. Cioè... sai, senti TORINO COMICS, ROMICS, CARTOOMICS DI MILANO, MANTOVA COMICS, LUCCA COMICS e poi... Peveragno? Sa tipo di VALDIVECCHIO DEL BRUNO MOTOR SHOW! No? E invece è proprio una bella idea.
Ci ero già stato almeno quattro anni fa insieme alla Scuola di Fumetto e Illustrazione di Bra. Era stata una scampagnata di classe, avevamo un gran bel tavolone tutto nostro dove disegnavamo tutti noi studenti. Dalla mattina fino alla sera siamo stati coccolati come vere star: ci hanno offerto pranzo (non so se ne sapete ma Peveragno è famosa per le fragole e Peveragno Comics si tiene in contemporanea con la Fiera della Fragola di Peveragno... tra le cose da mangiare c'erano delle ciotolone di macedonia di fragole tipo da svenimento no davvero godo sì), ci hanno fornito tutto ciò di cui avevamo bisogno, ci hanno invitato a prendere un'aperitivo a fine giornata e tutto ciò con grandissima simpatia e disponibilità. Queste sono tante piccole (e grandi) cose che hanno reso la nostra partecipazione all'evento un vero piacere.
Beh, se quella era la terza edizione siamo arrivati quest'anno alla settima. Se prima la realtà sembrava un po' piccina (solo una bancarella mercato) ora si vede già bella espansa. Molte più tavole esposte, almeno tre bancarellone di fumetti e anche una sezione Games (gestita dal negozio Triskelyon per il quale sto lavorando a un piccolo poster) e anche tanta gente. Vedere piccole realtà del fumetto crescere ed espandersi, soprattutto quando sono gestite bene e da persone appassionate.
Quindi vorrei dare un consiglio al mio stuolo di fan. Andare alle mega fiere del fumetto è sempre un piacere: c'è gente, c'è baraonda, ci sono ospiti interessanti (?), bancarelle ben fornite (?) e tante belle cose... ma ogni tanto, se sentite che la fumetteria sotto casa ospita un giovane autore emergente o se vi invitano ad andare a visitare un mercatino di fumetti della frazioncina della vostra città... fateci un salto. Vi farà bene. Troverete articoli interessanti, scoprirete posti nuovi, conoscerete tanta gente che organizza questi eventi per pura passione perché... non c'è nulla da lucrare. Sono ambienti da valorizzare, da ricercare, da premiare. Quindi andate e scoprite senza pregiudizi: le belle iniziative vanno sempre seguite.

Finalmente vi faccio vedere due bozze di disegnetti. Questi due graziosi animaletti erano dei concept per delle T-Shirt a cui sto lavorando (per chi? per come? sta a voi scoprirlo). Queste sono state scartate e quindi ve le posso far vedere.
 

Sopra gli occhi degli animali ci dovrebbe stare il logo della "compagnia" e tra le zampe una scritta... ma ho censurate entrambe. Se vi piacciono immaginate quanto sarà bello il disegno finale! Rimanete collegati per aggiornamenti!

Ora vi salugo gwagliuncelli! Ci sentiamo la prossima settimana! Stateme bbene!

lunedì 3 giugno 2013

Black And White Avatar - 50 POST!

Tanti auguri al Blog! Oltre ad aver compiuto da ieri i 9 mesi di gestazione di un blog, questo piccolo sitarello arriva alla quota di 50 Post! 50 Post so parecchi! Certo, siamo ancora ampiamente nelle due cifre... Ma è comunque un traguardo! Soprattutto per una persona davvero poco adatta alle scadenze come me postare un "articolo" alla settimana è tipo una situazione da premio!
Se all'inizio postavo intere collezioni di disegni (tipo il post del Dicembre 2012 con tutte le fasi di lavorazione di una mascotte più due illustrazioni aggratis) ora mi capita di pubblicare due robettine scrause. Inoltre, tranne casi eclatanti come il primo post del 2013 o il caso "polizia ferroviaria" di aprile, i miei post si fanno sempre più brevi. Perchè? Beh, l'arrivo dell'estate mi sta proprio prendendo... Soprattutto se in relazione a tante scadenze e alla sessione esami. Già. In pratica sono murato a casa nel disegnare e al Poli a studiare. Ma ogni tanto esco... O vado in fumetteria o in biblioteca a studiare... Wow. Sento però che sto producendo tanto e questo stress sta facendo saltar fuori il meglio di me. Tipo i tubetti di colla che vanno spremuti forte per poterli usare così la tensione fa saltar fuori il meglio di me.  I momenti di sconforto sono tanti... ma quando arrivano basta fermarsi e ricordarsi di star facendo la cosa giusta.
Ieri mattina ho tenuto un piccolo corso di fumetto al Liceo Scientifico di Bra insieme a Giulia Burdese. Abbiamo spiegato i metodi di produzione del fumetto e i suoi meccanismi di base. C'erano un sacco di ragazzi con tanta voglia di scoprire qualcosa di più su questo vasto mondo. è stato bello notare come riuscissimo a trasmettere la nostra passione a questi ragazzetti e di come interagissero con noi. Mentre spiegavo mi sono reso conto di quanto mi sentissi appagato in quello che facevo. Questa parentesi è solo per dire che sono felice di ciò che faccio. Lo sono davvero. Spesso però me ne dimentico. La stanchezza, gli impegni, le rinunce a volte mi offuscano la vista facendomi credere che dovrei fare altro... Ma non è così. Sto percorrendo la mia strada come un treno in corsa e devo solo continuare a non mollare.

Proprio per questo mi ritrovo a disegnare robe del genere.


Il sonno rimane il problema numero uno... Ma lentamente imparerò a trovare un equilibrio.
Mi dispiace scrivere così poco per un'occasione così speciale... ma penso che sia meglio che lavori sui grandi progetti che sto mettendo in atto al posto di ammorbarbi ulteriormente. Vi assicuro che presto altro che immaginette in bianco e nero! Già solo per le magliette che sto facendo e per le tavole a cui sto lavorando ne avrei di post da riempirvi... Ma sono ancora in beta e altamente Top-Secret. L'attesa del piacere è il piacere stesso no? Quindi rimanete sintonizzati!

Ho postato in ritardo (cioè, sei riuscito a mantenere il ritmo per 9 mesi e al cinquantesimo post cicchi?) perché la mia connessione ieri sera andava a intermittenza. Non sono proprio riuscito a uplodare il post e l'ho fatto solo ora di ritorno dal Poli. Vogliatemi bene lo stesso <3
Scherzi a parte, per il centesimo post farò molto più casino.
Stateme bbene arigà!